L’essere uguali

Cerco sempre di non partire prevenuto ma a volte quando ti capita qualcosa che ti ha segnato resti tutta la vita “in allerta” per non rivivere quel dolore.
Purtroppo ci sono persone davvero brave, sanno come mostrare le loro vere intenzioni solo alla fine, quando sei più vulnerabile. Alla fine non ti difendi più dalla sensazione o dalla situazione ma capisci che sono le persone a crearle e impari a inquadrare subito gli sconosciuti per evitare fregature, per evitare dolore, per evitare di star ancora male.

E mi vengono in mente queste parole:

Ab uno disce omnis.
(Da uno capisci come sono tutti, Virgilio, Eneide)

m9yt

Annunci

3 risposte a "L’essere uguali"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...